– 1

“non c’è più religione!”

disse un giorno un operaio straniero al suo padrone

quando scoprì che a questo mondo c’era un’invenzione:

raccontare favole ai bambini che addormentandosi

trasformavano il proprio sogno in lezione!

 

“c’era una volta”, disse il padrone,

e la favola rapì l’operaio con intenzione.

 

dopodiché certo dell’attenzione,

riprese attentamente la narrazione:

 

c’era una volta una bambina

che, attraversando il bosco, portò la colazione

alla sua anziana nonnina

la donna viveva in una casa isolata

descritta da tutti come incantata

 

la vecchina  paura non aveva

ma alla piccina il bosco

un po’ di terrore incuteva.

 

gira la testa a destra, a manca,

d’improvviso un sussurro del vento,

per il timore, le smosse l’anca

e spaventata cadde a terra traumatizzata.

 

giunse da dietro un albero, come per magia

un vecchio lupo famelico ma dall’innata furbizia

e la paura della piccina andò via.

 

“grazie al cielo un volto amico!” ignara della sua imperizia,

gridò la bimba, avvicinandosi al lupo in amicizia.

il lupo le accarezzò i capelli con meraviglia e dovizia

e le chiese con letizia:

“dove vai bella bambina tutta sola soletta?”

 

“dalla nonnina a portarle pane in cassetta,

ciambelle dolci al miele, la cioccolata  che l’alletta

marmellata di lampone e tante altre primizie”.

 

“mamma mia che delizie!”

rispose il lupo pregustando con la sua fantasia

la marmellata di lampone non sapendo neanche cosa sia.

 

“ti posso accompagnare?” – disse il lupo prontamente

e la bambina “no non puoi, cosa penserebbe di me la gente?”

“come vuoi, sono un lupo rispettoso e ti lascerò immantinente”

 

detto questo a zampa alzata salutò la bimba e

di nuovo per magia il lupo andò via.

 

“che lupo a modo, dicono tutti che è brutale

ma non è vero, sarà timido e non è male”

la bimba giunse dalla nonna e quando arrivò

ebbe una sopresa. dal suo letto la nonnina la guardò

con gli occhi grandi grandi, le mani enormi e la bimba domandò:

 

“nonna che occhi grandi hai”

“per guardar meglio da lontano, che non si sa mai”

“nonna che mani grandi hai”

“piccina mia, i fatti tuoi non ti fai mai?”

“nonna cosa mi dici mai?”

“perdonami, sarà l’influenza, mi fa male assai”

 

ma la bambina ebbe paura ormai

quella non era la sua nonnina e una domanda

doveva porger per separar la realtà dal semmai:

 

“nonnina che bocca grande hai!”

ecco la realtà: era il lupo che in un sol boccone

aveva inghiottito la nonna ed i suoi guai!

 

altro che lupo a modo

con la nipote voleva fare il brodo.

la piccola fuggì via e il lupo

la rincorse a suo modo

per le strade, fra la gente ma nessuno potè niente

solo un cacciatore che capito l’inganno indecente

sparò e colpendo il lupo fece uscire

la nonna dal suo stomaco immediatamente!

 

“che fregatura” pensò il lupo.

che ci posso fare? la mia è una iattura

io devo pur mangiare e ora invece

pure il buco allo stomaco devo sopportare!

 

la bambina abbracciò la nonnina,

il cacciatore, lo strinse al cuore

e imparò la lezione:

nella vita bisogna sempre fare attenzione!

 

… [fidarsi è ovvio, si deve e si può

ma di cautela ce ne vuole sempre un po’! ] …

 

un sorriso attraversando il mondo…

by Gg

[Ringrazio Cris per avermi dato, involontariamente, un piacevole spunto per giocare con le parole]

 

 

Annunci

Pubblicato il maggio 28, 2007 su Favole. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 2 commenti.

  1. …..oooO…………………..(……)…Oooo………….)…/. …(…..)………..(_/…….)…/…………………. (_/…………………dani  è……………….Passato………………….da tè!……………..oooO…………………..(……)…Oooo…………..)…/. …(…..)………..(_/…….)…/………………….. (_/……………………………….ma ciaooooooooooolo sai ke il tuo blog è molto carino baci  dani

  2. Ciao Giovanna! Grazie del commento sul segno dei gemelli.. è scoppiata una diatriba sul mio blog.. incidente diBLOGmatico.. insomma! Torna quando vuoi dalle mie parti.. sembri molto simpatica!CIau!Vin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

L' Aurora di Leyla

…a te che sei qui con me, confuso nel mio respiro, dove non esistono confini, dove ogni silenzio è musica.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Gli Amabili Libri

Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto. Io sono orgoglioso di quelle che ho letto.

maplesexylove

_Fall in love with style_

" i cunti"

Racconti e conversazioni dal Salento

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

La strada giusta è quel sentiero che parte dal Cuore e arriva ovunque

Diabetic World Traveler

¿Quién dijo que la diabetes fuera un límite? Que nada te impida perseguir tus sueños...

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

SIGNORASINASCE alias Stefania Diedolo

Se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita? George Byron

La Metamela

Nella citta’ della moda e degli aperitivi....e in un mondo dove se non ti sposi e non fai figli ti considerano «strana» come sopravvive una single?

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

MiSCRI20

"scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre"

GPM

Un blog dinamico per i veri appassionati di ciclismo.

Pensieri lenti

idee spunti testi saggezza poesia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: