Archivio mensile:gennaio 2011

…entusiasmo più che umano: “la GIOIA”

Si accasciò e per un momento parve smarrirsi. Poi alzando di nuovo il viso alla folla mostrò negli occhi una gioia profonda, e nello stesso tempo gridò con un entusiasmo più che umano:

«Ma compagni! A sopravvento d’ogni pena è una gioia sicura, e la cima di quella gioia è più alta di quanto non è basso il fondo del dolore. Il pomo di maestra non è più alto di quant’è bassa la controchiglia? Gioia all’uomo, alta, altissima e interiore gioia, che contro gli dei e i commodori superbi di questo mondo oppone sempre il proprio io inesorabile. Gioia a chi si regge ancora sulle forti braccia quando la nave di questo mondo vile e traditore gli è sprofondata sotto. Gioia a chi nella verità non dà quartiere, e uccide, brucia, distrugge ogni peccato anche se deve stanarlo da sotto le toghe dei giudici e dei senatori. Gioia, la gioia dell’alberetto a chi non riconosce legge o signore, tranne il Signore Dio suo, ed è patriota soltanto del Cielo. Gioia a colui che tutte le ondate dei flutti dei mari delle folle violente non possono mai smuovere da questa sicura Chiglia dei Secoli. E gioia e delizia eterna a chi arrivato al riposo può dire col suo ultimo respiro: Padre, che soprattutto mi sei conosciuto per la Tua sferza, io muoio qui mortale o immortale. Ho lottato per essere Tuo, più che di questo mondo o di me stesso. Eppure questo è niente. Lascio a Te l’eternità. Perché cosa mai è l’uomo che egli debba vivere a lungo come il suo Dio?» Moby Dick – Herman Melville

SENSAZIONALE: “Le Whif”

Buone notizie per i golosi ma soprattutto per gli amanti del cioccolato. È in arrivo una grande novità per color che sono sempre in lotta con la bilancia e coi chili di troppo.  Ha la forma di un rossetto ma in realtà è uno spray che nebulizza in bocca particelle dall’irresistibile sapore di cioccolato fondente. In Gran Bretagna “Le Whif”, questo è il nome del prodotto pensato per i ghiottoni a stecchetto, è già in vendita in Gran Bretagna e anche a una cifra davvero irresistibiule: solo 1,99. (LiberoNews) 

 

Poniamo per assurdo che gli scienziati cerchino di risolvere un problema che affligge la società del benessere. Poniamo per assurdo che sempre questi scienziati riescano ad attribuire un sapore all’aria nebulizzata. Poniamo, ancora una volta per assurdo, che l’aria nebulizzata abbia davvero un sapore gustoso…ma…

Non vi sembra che sia un modo, piuttosto bizzarro di prendere in giro la nostra mente?! Il sapore passa anche dal tatto non solo dall’olfatto …

Voi cosa ne pensate?!!? Nebulizziamo (senza senso) o Gustiamo (con tutti i sensi?)…

Servono 4 Orecchie per “ASCOLTARE”?

“Qualunque cosa accada VIVILA…il sorriso ARRIVERA’…” – Gg

Questo pomeriggio ero nella sala di aspetto di un avvocato. Una sala d’aspetto molto rilassante. Calda. Accogliente. I divani e le tende arancioni. Le luci calde. Parole di Gibran e Madre Teresa alle pareti. Quadri che ti invogliavano e respirare. Un piccolo acquario con dei pesci “simpaticissimi”. Forse vi starete chiedendo come si fa a dire che i pesci sono simpaticissimi…Ce n’era uno nero che era uno spettacolo. Nuotava, nuotava, nuotava e poi, all’improvviso faceva la verticale. Appoggiava la testa sul fondo e alzava il corpo verso l’alto. Mi sono incantata a guardarlo. Per un pò ho guardato solo “lui”. E poi l’ho visto. Chi? Ma è ovvio. Il pesciolino simpatico. Un piccolo pesce rosso. Mi sono fermata a guardare come nuotava in quel piccolo spazio. Il suo corpo era un fremito continuo. Mi ha colpita tanto. Lo spazio è poco e loro si adattano a quell’ambiente. VIVONO nonostante non siano nel loro “mondo”. VIVONO nonostante “il poco spazio”. VIVONO e DANNO IL MEGLIO di sè. Come lo posso dire? Perchè è quello che quei pesci mi hanno trasmesso. Loro mi “hanno dimostrato come si può VIVERE nonostante tutto”. E poco distante dall’acquario un quadro. Due donne. Ho guardato meglio. Una delle due donne aveva due orecchie dallo stesso lato del viso. Quel quadro mi ha fatto pensare…Abbiamo 2 orecchie e non sempre “sappiamo ascoltare”. Forse se ne avessimo 4 potremmo IMPARARE?!!?

A volte, non so proprio spiegare quel che ho nel cuore…e questo MI DISPIACE

Altre volte, mi domando se forse il problema non sia il mio modo di “dire” quanto piuttosto il modo di “ascoltare”…E spiegare diventa sempre più complicato. E ascoltare…difficile…una catena…!

Eppure basterebbe poco: Non INTERPRETARE ma ASCOLTARE (con AMORE)!

***Fotomania :O)

Il bambino guarda l’album di matrimonio dei genitori:

– Mamma, chi è questo bel giovanotto qui con te nella foto?

– E’ papà, tesoro…

– E allora chi è quel signore grasso e calvo che abbiamo qui…

Vivi l’avventura che hai

.

 

Perché c’è chi d’Amore vive

e chi “d’Amor”  fugge?

 

.

L' Aurora di Leyla

…a te che sei qui con me, confuso nel mio respiro, dove non esistono confini, dove ogni silenzio è musica.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Gli Amabili Libri

Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; io sono orgoglioso di quelle che ho letto. (Jorge Luis Borges)

maplesexylove

_Fall in love with style_

" i cunti"

Racconti e conversazioni dal Salento

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

La strada giusta è quel sentiero che parte dal Cuore e arriva ovunque

Diabetic World Traveler

¿Quién dijo que la diabetes fuera un límite? Que nada te impida perseguir tus sueños...

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

SIGNORASINASCE alias Stefania Diedolo

Se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita? George Byron

La Metamela

Nella citta’ della moda e degli aperitivi....e in un mondo dove se non ti sposi e non fai figli ti considerano «strana» come sopravvive una single?

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

MiSCRI20

"scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre"

GPM

Un blog dinamico per i veri appassionati di ciclismo.

Pensieri lenti

idee spunti testi saggezza poesia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: