Archivio mensile:febbraio 2013

Liberati dalla schiavitù della “LIBERTA'”

Immagine

…Oggi vorrei mettere in evidenza la parola LIBERTA’ … perchè?! Perchè abbiamo monopolizzato il termine “libertà” … l’abbiamo reso scontato, ma non l’abbiamo concretizzato. Essere LIBERI vuol dire poter agire senza subire costrizioni … eppure oggi, noi, siamo vincolati ad ogni passo. Non solo nel mondo del lavoro, della politica, ma anche nella comunicazione e soprattutto nella cosiddetta vita privata.

Gli “amanti”, talvolta confondono l’amore con il possesso e dicono “tu sei mio/a” e talvolta ci si trova a dover chiedere il “permesso” anche solo per “pensare”. Gli “amici”, talvolta, vantano il diritto di direzionare le nostre azioni per il nostro bene, tacciandoci di “incapacità di giudizio” semplicemente perchè la nostra vita, le nostre scelte, il nostro potere di volontà, non collima con il loro modo ed ecco che tentano di tracciare per noi un nuovo cammino. Io ora rifletto sulla parola LIBERTA’ e se talvolta ho imposto il mio modo di vedere e di agire, credendo fosse il migliore, chiedo scusa ma, oggi, so che ogni azione, ogni pensiero, si traduce in un’altra azione e il percorso di ognuno di noi si esterna in una diversificazione di passi…

In ogni ambito di questa vita, la mortificazione dell’uomo e della donna, deriva dall’impossibilità di essere LIBERI, di fronte agli uomini, di fronte alla legge, di fronte a qualsiasi “occhio” privo di amore e celerità di azione.

Ci vuole coraggio per essere LIBERI, ci vuole forza e determinazione e soprattutto ci vuole un sorriso capace di non inciampare nei giudizi e nella prepotenza altrui. “Ama e fa quello che vuoi” diceva Sant’Agostino. Io, ora, ne capisco ancora di più il senso e quindi ripeto le sue parole “Ama e fa quello che vuoi”, sarà così che non avrai alcun interesse a limitare la LIBERTA’ di nessuno perché in ogni gesto, pensiero, parola, ci sarà la LIBERTA’ dell’AMORE. Parola di Gg

PAROLA di Gg

Scegli il tono delle tue parole …

Ci sono due modi di comunicare:
sussurrare o gridare

Ogni gesto ricco d’amore, tace il suo senso ma non il suo valore

Immagine

Ci stiamo avvicinando a grandi passi alla conclusione del Carnevale, la festa più giocosa dell’anno e alla celebrazione di San Valentino, la festa dell’amore. Il ponte tra le due feste, l’inizio della quaresima con il mercoledì delle ceneri. Caso fortuito o semplicemente situazione molto particolare. Il tutto, però, mi ispira verso una riflessione sulla vita e sull’amore.

L’amore dovrebbe essere il protagonista della vita ma, troppo spesso, facciamo in modo che esso descriva la vita senza, però, farlo agire in maniera diretta. L’amore spaventa. Amare, ci rende vulnerabili, secondo i nostri pensieri. Eppure, così non è. L’Amore, al contrario di quel che si crede, ci rende forti, umani, vivi e ricchi di gioia e di entusiasmo. Le ferite? Sì, certo, talvolta, l’amore non corrisposto, può lasciare delle lacerazioni durature nella nostra anima. Eppure, quelle ferite non rendono meno prezioso il nostro Amare.

Io Amo, e se così non fosse, la mia vita la sentirei vuota, vana, priva di significato. Non ho paura di soffrire ma, ho temuto di non amare e questo mi ha quasi annientata. Ringrazio Dio, oggi, però perché grazie alle persone che ho incontrato lungo il mio cammino, negli ultimi mesi, il mio cuore ha ripreso vigore. E’ caldo. E’ ricco di quel sentimento di cui è inutile parlare, è meglio praticarlo e lasciarlo libero di esprimersi nei nostri silenzi. Ogni gesto ricco d’amore, tace il suo senso ma non il suo valore. Parola di Gg

 Tratto da Parola di Gg

L'Iride News

Beautiful mind in a beautiful world

L' Aurora di Leyla

…a te che sei qui con me, confuso nel mio respiro, dove non esistono confini, dove ogni silenzio è musica.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

" i cunti"

Racconti e conversazioni dal Salento

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

C'è hi vede le foglie che muoiono, io preferisco vedere i colori che nascono

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

La Metamela

Nella citta’ della moda e degli aperitivi....e in un mondo dove se non ti sposi e non fai figli ti considerano «strana» come sopravvive una single?

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

MiSCRI20

"scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre"

Pensieri lenti

idee spunti testi saggezza poesia

52settimanediorganizzazione

Obiettivo: organizzazione! Voglio avere una casa ordinata, pulita e mia, a basso costo e col massimo rispetto dell'ambiente

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

Il blog di Ehiweb

Ehiweb - Tanti servizi, un solo fornitore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: