Archivio mensile:gennaio 2015

Ma quelli che in amore fuggono, dove vanno?

 

ATTENZIONE: Per dire “Ti voglio bene”, ci vuole AMORE … diAMO il “giusto peso” alle parole è di VITALE importanza. CREDETEMI. Gg

Allora ci muoviamo o no?

 

 

A volte ci penso. Voglio dare una svolta alla mia vita. Poi mi guardo intorno e la mia città mi sta stretta. Le persone mi stanno strette. Guardo meglio e mi accorgo che sono io che mi sto stretta. Non mi ero mai resa conto, o meglio non lo volevo ammettere che è ora di cambiare “abito”. Buongiorno a tutti con la consapevolezza di guardarsi l’anima. Gg

Se fuggi e non prendi la via …

Lei

Il passo affonda il passo

il luogo diventa un lasso

non c’è fretta ma solo frenesia

per chi fugge e non prende la via

Giovanna Giaquinto

Pace interiore ma scocciature esteriori …

Alcune cose mi lasciano senza parole … Tipo quando mi “danno il permesso di fare qualcosa” … senza che quel permesso sia necessario o sia stato preventivamente richiesto … che stranezza il mondo 😉

La crisi è un bene o è un male?

La crisi c’è. E su questo non ci piove. Tutti i prezzi sono in salita. E anche questo è innegabile. Però, perchè un però c’è sempre, ristoranti, pizzerie, negozi di telefonia, elettronica e quant’altro sono sempre pieni di gente che, badate bene, spendono. Anche questo è certo. Ma non solo, la crisi dovrebbe spingerci a diventare un pò più legati gli uni agli altri. Ci dovrebbe stimolare all’aiuto reciproco. Dovremmo condividere e non solo dividere. Ma vi pare che tutto questo stia accadendo? A me no. Ci isoliamo sempre di più. Ciascuno cerca di curare il proprio “orticello” badando bene a non far percepire ai vicini le difficoltà. Non sia mai. Chiedere aiuto nelle difficoltà? No esiste proprio. Me la cavo da solo. Ma che cavolo. In più, mentre in Africa si vedono scene (ovviamente in televisione, riprese da associazioni più o meno umanitarie, e sempre durante i pasti) di denutrizione, con bambini in condizioni sempre più precarie nel mondo occidentale le persone tendono ad ingrassare e non a dimagrire. Infatti il numero di nutrizionisti, dietologi e quant’altro tende a crescere. E anche le loro parcelle. Ma è normale. Quindi ho le idee un pò confuse. La crisi è un bene o è un male? La crisi ci fa spendere di più o di meno? La crisi ci rende più simili gli uni agli altri o sempre più diversi? La crisi è un’opzione o una devastazione? Un tempo si diceva che la crisi era un’opportunità. E ora invece l’opportunità vera qual è? Ai tempi dei miei nonni c’era eccome la crisi ma ci si aiutava reciprocamente. Erano tutti quasi nella stessa barca. C’era qualcuno che possedeva di più ma gli altri si stringevano gli uni agli altri e ci si sosteneva e ci si “alimentava” a vicenda e si cullavano i medesimi bambini. E si parlava. E si raccontavano storie davanti al fuoco. L’elettricità era una ricchezza materiale ma la vera ricchezza loro, e mi dispiace dover scrivere loro, ce l’avevano nel cuore. Ma la mia domanda è questa: tutta quella ricchezza di cuore perchè non l’hanno ereditata il “loro” figli che poi passando al “nuovo mondo” hanno cercato, hanno lottato per “possedere sempre più”, perdendo tutto ciò che non avevano e che perciò li rendeva ricchi?

Riflessioni di una giornata di pioggia da trascorrere in compagnia con le persone del cuore … by Gg

Aggiornamento Meteo: Sereno Avariabile

 

Penso a quella benedetta porta che ha sbattuto tutta la notte. Ed io? Ed io sono troppo pigra. Ho preferito rimanere al calduccio e ogni tanto sentire la cadenza della porta piuttosto che alzarmi e chiuderla.

La pigrizia è veramente una brutta “bestia”. Però come si stava bene a letto mentre fuori imperversava la tempesta. Vabbè tempesta è un pò esagerato, però pioggia e vento si sono dati da fare.

E ora il cielo è ancora un pò indeciso. Pioggia e a tratti sole si alternano giusto per non farci annoiare e per lasciarci in precario equilibrio. Ma anche questo ci piace.

E oggi, visto che stiamo arrivando alla conclusione di questo mese si pagano le pendenze. L’iscrizione all’ordine dei giornalisti e il bollo auto. E vabbè togliamoci anche questi ultimi pensieri di gennaio.

E voi che impegni avete? Siete pigri come me o vivaci e sempre pronti a buttarvi da una parte all’altra?

Comunque, tempo bizzarro e tempo mutevole, un sorriso e buona giornata. Gg

Un sorriso contro la disinformazione

Ma ve la posso dire una cosa? Passiamo tanto tempo della nostra vita a cercare di dimostrare i benefici che il sorriso o comunque il pensiero alternativo ha sulla salute psico – fisica delle persone e la televisione, ovviamente non lo strumento in sè, quanto piuttosto chi si occupa della divulgazione delle informazioni, smonta tutto?

Mi spiego. Il sorriso, la risata, il pensiero positivo, è acclarato, ormai che rendono il corpo più “forte”, passatemi il termine per favore. Comunque, permettono al corpo di reagire, e tenete bene a mente questo prezioso verbo, a tutte le aggressioni che subisce. Malattie fisiche o psicologiche. E gli offrono un campo di “battaglia” più tenace per combattere i mali che quotidianamente si trova ad affrontare. Insomma, una risata aiuta a contrastare le malattie. E la convinzione di riuscire a guarire è il primo passo per riuscire ad affrontare qualsiasi terapia e laddove possibile, a sconfiggere un qualunque male.

Insomma. Questi sono gli studi recenti. Queste sono cose che ho provato personalmente sulla mia pelle. Il dono del sorriso non è una medicina ma è un grande deterrente contro l’abbattimento morale. E poi, dalla televisono partono continui messaggi allarmistici. Sta arrivando l’influenza. Farà una strage. Ecco, il picco influenzale arriverà a febbraio. Ok, sono d’accordo l’informazione è essenziale ma bombardare le persone, reiterando con un tono allarmistico le persone non serve ad aiutarle, quanto piuttosto ad autoconvincersi di essere di fronte a un vero “pericolo imminente” che, sicuramente, li coglierà. A maggior ragione se non si è provveduto a vaccinarsi nei tempi e nei modi prescritti.

Allora. Io mi chiedo e vi giro la domanda. Ma davvero è necessario diffondere il panico pur di dare un’informazione o forse è meglio dare un’informazione nel modo più appropriato che nel fatto di specie sarebbe preferibile, evitando il panico? Anche perchè sono ipotesi. Calcoli statistici ma tutto questo noi, esseri umani che non siamo addentro ai calcoli di mercato, non sappiamo.

Se ci dicono: il pericolo è imminente. Temiamo. E ci sono persone molto suggestionabili che temono ancora di più. La salute è preziosa. Preserviamola. Diffondiamo un pensiero positivo ma non scellerato. Nello stesso tempo tuteliamo la salute ma senza falsi allarmismi che rendono la notte ricca di sogni paurosi e nefasti.

Un sorriso al giorno, magari non toglierà il medico di torno ma ci donerà quella giusta e saggia dose di ottimismo che, in ogni caso, ci darà la forza di affrontare, nel bene e nel male ogni cosa.

Perdersi è legittimo. Ritrovarsi è una necessità

Perdersi è legittimo. Ritrovarsi è una necessità. Gg

Il pozzo dell’amore

Cammina cammina
ho ritrovato
il pozzo d’amore

Giuseppe Ungaretti

E’ frenetica la vita della farfalla

In questo mondo
anche la vita della farfalla
è frenetica

Kobayashi Issa

L' Aurora di Leyla

…a te che sei qui con me, confuso nel mio respiro, dove non esistono confini, dove ogni silenzio è musica.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Gli Amabili Libri

Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto. Io sono orgoglioso di quelle che ho letto.

maplesexylove

_Fall in love with style_

" i cunti"

Racconti e conversazioni dal Salento

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

La strada giusta è quel sentiero che parte dal Cuore e arriva ovunque

Diabetic World Traveler

¿Quién dijo que la diabetes fuera un límite? Que nada te impida perseguir tus sueños...

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

SIGNORASINASCE alias Stefania Diedolo

Se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita? George Byron

La Metamela

Nella citta’ della moda e degli aperitivi....e in un mondo dove se non ti sposi e non fai figli ti considerano «strana» come sopravvive una single?

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

MiSCRI20

"scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre"

GPM

Un blog dinamico per i veri appassionati di ciclismo.

Pensieri lenti

idee spunti testi saggezza poesia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: