Archivi categoria: interviste

Tu faresti diveramente?

staino

La capacità di rendere essenziale la comunicazione.

La capacità di far giungere un messaggio.

La capacità di raccontare l’essenziale.

La capacità di dire quello che non si può dire.

La capacità di giungere a “destinazione”.

Grazie a Staino per questo “forse” che è l’essenza di tutto.

Buon pomeriggio e tentiamo sempre in nome della Vita.

Gg

Jarabe De Palo: depende da un fantasma che si presenta senza avvisare!!!

“In 20 giorni – dice il cantante Jarabe De Palo, colpito da un cancro al colon- sono passato da piccoli fastidi allo stomaco a operarmi per un tumore maligno all’intestino crasso. Il cancro è come un fantasma che si presenta quasi senza avvisare, senza un motivo apparente, per questo è importante stare attenti. Con il cancro vale più prevenire che curare. Nel mio caso per fortuna siamo arrivati in tempo. Hanno tolto il male e il medico mi ha detto che devo riposare. Vi mando le mie scuse più sincere”

La salute è l’attenzione che dobbiamo prestare al nostro corpo. Prevenire è meglio che curare, così citava un noto proverbio. Ovvio, non si può prevenire tutto ma possiamo prestare più attenzione al nostro amico corpo. Possiamo curarlo, amarlo. E soprattutto quando necessario, affidarci a chi è più competente di noi e pregare Dio che “ce la mandi buona”. Ma mai, e dico mai, arrenderci e mai abbandonare i nostri sogni, le speranze e la Vita. Questo è tutto quello che abbiamo. Ora e sempre. Buon viaggio a tutti. Gg

 

 

magie del cuore
 

situazioni buffe, a volte, curiose,
che ci portano con la mente in vari
luoghi del tempo;
momenti di gioia da condividere;
istanti un pò surreali,
che ci fanno volare con la fantasia
e ci accompagnano in un pensiero
dalle persone del nostro cuore…
 
vi capita o vi è capitato mai di pensare:
 
 
"Se tu mi vedessi ora…"
 
 
 

 

Trasmettiamo in via eccezionale, su RAGLIO UNO,  l’intervista in tempo irreale a 29 Febbraio.

 

Semplicesai: Caro 29 Febbraio, è un piacere averla qui con noi. Come ha potuto vedere, molte sono le “lettere” giunte in redazione e destinate a lei. Come si sente, circondato da così tanta attenzione?

 

29 Febbraio: Innanzitutto, la prego, mi dia del tu, altrimenti mi fa sentire vecchio.

 

Semplicesai: hai ragione, ma tu mi devi scusare, per me è un onore parlare con te. So che non partecipi a molte trasmissioni e che rilasci pochissime interviste…

 

29 Febbraio: a dir la verità esco così di rado…, solitamente una volta ogni 4 anni e ne approfitto per stare con la mia famiglia, ma in questo caso ho fatto un’eccezione e con immenso piacere.

 

Semplicesai: ti ringrazio 29 Febbraio ma ora lascio la parola ai nostri amici che sono curiosi di parlare con te.

 

Rudy: la mia più che una domanda è una considerazione, sei un giorno raro ed in quanto tale sei prezioso, però immaginarti così solitario mi dà un senso di malinconia. Esci una volta tanto e poi di nuovo tutti si scordano di te….

 

 

29 Febbraio: Rudy, ti ringrazio, ma prova a vederla sotto un altro aspetto, se io ci fossi ogni anno, di sicuro, molte persone mi considererebbero semplicemente, un giorno come gli altri, invece così, nonostante ci siano questi anni di “astinenza”, quando arrivo tutti pensano a quanto sia curioso, le radio parlano di me, si inventano storie in cui sono le donne che chiedono agli uomini di sposarle, ci sono persone che nel mio giorno stravolgono la propria vita, chi decide di iniziare e concludere una dieta in un giorno solo, o spengono il cellulare per 24 ore (o almeno ci provano), ci sono anche persone che decidono di non arrabbiarsi per nessuna ragione al mondo. Se ci pensi bene è proprio bello e ti senti importante.  

 

Donnarock: effettivamente hai ragione 29 Febbraio, ma a parte quello che ti trasmettono gli altri, quali sono le tue emozioni? Come ti senti a far parte del nostro mondo una volta ogni 4 anni e poi sparire di nuovo? Insomma, sei felice o preferiresti vivere una vita meno ritirata?

 

29 Febbraio: bella domanda ma la risposta è abbastanza difficile. La felicità è un argomento che mi ha sempre incuriosito. Non posso dire di essere sempre felice anche perché a volte mi sento un po’ solo, ma non posso neanche dire di non esserlo perché ho tanto tempo per pensare e scopro delle cose sensazionali. Se invece dovessi essere presente ogni anno, puntuale, forse, non avrei tutto questo tempo a disposizione e forse non riuscirei ad apprezzare tutto quello che ho. Ti rispondo così: credo che sia la qualità non la quantità a dare la felicità che poi è fatta di attimi e nasce dalla serenità.

 

Karmen: ti volevo chiedere se è possibile diventare come te, fare un’apparizione ogni quattro anni, ed essere acclamato come un eroe. Si può?

 

29 Febbraio: a dir la verità non lo so. Si dovrebbe chiedere ai capi che poi sono quei signori che un giorno hanno deciso di dividere la vita in anni, mesi, giorni, ore, minuti, secondi e hanno deciso così di frazionarci i pensieri, perché ogni cosa che facciamo è limitata dal tempo. Ma tu ti rendi conto? Non ci posso pensare…anche perché non ne avrei il tempo! Scusa la battuta. Comunque, tu hai ragione, mi fanno sentire così importante ma lo sai che rimanere nell’ombra per ben 3 anni non è proprio il massimo della vita? Cioè tu considera che per 3 anni rimango chiuso in una casetta in montagna in una località sconosciuta a tutti e mi fanno cambiare anche nome, non sia mai venissi scoperto. Mi portano persino il latte a domicilio. No guarda, è una vita che non ti consiglio. Vivi piuttosto i tuoi giorni da super pazza e goditi la vita.

 

Semplicesai: bene 29 Febbraio credo tu sia stato piuttosto esauriente. Se qualcun altro ha domande da fare credo che tu sarai ancora disponibile a rispondere giusto?

 

29 Febbraio: Ma certamente. Sono qui per questo.

 


 

 intervista a cura di Semplicesai (alias Giovanna Giaquinto)

 

 
è il protagonista di questo giorno
che si mostra a noi una volta
ogni 4 anni. sarebbe il caso di
intervistarlo, di lasciargli un pensiero,
un desiderio, un’immagine cantata.
volete fargli qualche domanda
particolare, sicuramente risponderà,
voci di corridoio mi hanno assicurato
che è un giorno "molto gentile"
 
voi non siete d’accordo?
 
 
 
…fai ciò che pensi
e pensa ciò che fai…
 
Gg
L' Aurora di Leyla

…a te che sei qui con me, confuso nel mio respiro, dove non esistono confini, dove ogni silenzio è musica.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Gli Amabili Libri

Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; io sono orgoglioso di quelle che ho letto. (Jorge Luis Borges)

maplesexylove

_Fall in love with style_

" i cunti"

Racconti e conversazioni dal Salento

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

La strada giusta è quel sentiero che parte dal Cuore e arriva ovunque

Diabetic World Traveler

¿Quién dijo que la diabetes fuera un límite? Que nada te impida perseguir tus sueños...

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

SIGNORASINASCE alias Stefania Diedolo

Se Laura fosse stata la moglie di Petrarca, pensate che lui le avrebbe dedicato sonetti tutta la vita? George Byron

La Metamela

Nella citta’ della moda e degli aperitivi....e in un mondo dove se non ti sposi e non fai figli ti considerano «strana» come sopravvive una single?

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

MiSCRI20

"scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre"

GPM

Un blog dinamico per i veri appassionati di ciclismo.

Pensieri lenti

idee spunti testi saggezza poesia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: