Archivi Blog

Perchè il caso non esiste


“Chi non ha la pazienza e la volontà di innaffiare i suoi fiori dirà di amarli dimenticandosi di dargli l’acqua necessaria a farli vivere, e darà sempre la colpa al clima sfavorevole, quando moriranno”. Massimo Bisotti – La luna blu (lettura in corso)

Truffe&Storie di quotidiani “call center”. No, grazie!

Call center

Avete presente tutte quelle telefonate che arrivano, quotidianamente, a casa o anche a lavoro e promettono tariffe agevolate rispetto ai vostri gestori abituali? “Ti possiamo far risparmiare su questo e su questo. Rispetto al gestore ti offriamo un taglio delle spese non indifferente”. E tutte le volte che cerchi di dire “no, grazie non mi interessa” la risposta che ti arriva è “ma come? Non ti interessa risparmiare?” “No. Non voglio risparmiare. Mi piace spendere un poco in più”. “Ma se mi dà due minuti ti spiego che … “ “No, non sono interessato”. E non ti permettono neanche di essere educato tanto sono insistenti. Sembra quasi siano sordi. Ma è ovvio che non sono sordi e semplicemente ti prendono “per stanchezza”. Perchè arriva il momento in cui, ti distrai e cedi. “Se consuma dalla tale ora alla tale ora avrà un risparmio del 50% e se poi, consuma nella frazione di tempo che va dalla tale ora a tale altra avrà ulteriori sgravi. Se poi considera che lei ora paga questo, questo e questo le vien facile immaginare che cambiando gestore, le pagherà meno della metà o addirittura un terzo”. A quel punto,sei così confuso che cedi “ok, va bene. Proviamo”. Tanto ti hanno detto che risparmierai. Ed ecco che cambia il gestore. Tu consumi in base a quello che ti hanno detto. Stai attento a non sgarrare eppure quando arriva la bolletta, la “tragica” scoperta. La bolletta è più alta di quella che pagavi con il precedente gestore. “Ma come?” Ed ecco che ti accorgi di essere stato raggirato. E ti senti anche un po’ stupido. “Ma come, queste cose pensavo a me non potessero capitare. Sono cose da sprovveduti”. E ti guardi bene da dire a qualcuno quello che ti è accaduto. Chissà cosa potrebbero pensare di te. Che figura. Ma, intanto, con la coda fra le gambe e mortificato fino al midollo, cerchi un modo per risolvere la situazione e tornare al tuo precedente gestore. Eppure, anche questo diventa complicato. Giovani voci al telefono che ti chiedono “ma perchè vuole cambiare. Se aspetta ancora qualche mese l’offerta cambierà e scoprirà i vantaggi…” “Sì sì come no. Prendetemi in giro ancora un po’”. E sempre più arrabbiato e “colpevole” perchè ti sei fatto “raggirare” vuoi solo uscire da quella situazione incresciosa ma è complicato. Ci vuole tempo e altri soldi, perchè nel frattempo ha consumato altro. Ti senti proprio tu uno sprovveduto. Ma tranquillo, non sei tu lo sprovveduto. Anzi. Tu sei solo un cittadino onesto che ha creduto di poter migliorare la sua situazione e si è invece, trovato di fronte le cosiddette truffe legalizzate. E dall’altra parte del telefono c’è una persona che, consapevolmente, ti mente. E si arrabbia anche se tu rispondi “no grazie”. Barbarie senza fine. Questo mondo ci vuole trasformare in esseri sempre più cattivi e privi di fiducia nel prossimo. Tutti ornai, sembra vogliano prendersi gioco di noi. Ma non è così. Impariamo solo più spesso a dire “no” e a voler leggere tutte le clausole e le offerte prima di cambiare “la strada vecchia per la nuova”. Ce la possiamo fare. E tu che telefoni a casa mia, con quella voce carina, gentile, quasi fossi un mio caro amico, cambia lavoro. Come dici “è l’unico che hai trovato?” – E prendi anche una miseria? Peggio. Lascia perdere. Cambia mestiere. Di ladri e truffatori il mondo è pieno mentre di “convertiti” con la voglia di lavorare seriamente, ce ne sono troppo pochi. Troverai un nuovo lavoro. Credimi. Pentiti e convertiti. Parola di Gg

Il mago del vento

Talvolta, accadono cose che trasformano il senso della vita.

Quante cose diamo per scontate? Quante cose non apprezziamo perchè siamo abituati “ad averle”. Quante sensazioni dimentichiamo di ascoltare…

Eppure, alcune volte, accade che la vita muta. Un suono smette di essere percepito da un orecchio abituato a sentire e all’improvviso il mondo diventa muto. Così inizia il libro che sto leggendo in questi giorni, “Il mago del vento”… ancora non so dove mi condurrà ma mi sta facendo notare cose che prima mi sfuggivano, mi sta facendo apprezzare suoni che ignoravo, mi sta donando il piacere di riscoprire i miei sensi…

…all’interno di questo libro c’è una frase che mi fa riflettere e domandare “qual è l’odore dell’acqua?”…

Buona giornata e un sorriso di sensi. Giovanna

L'Iride News

Beautiful mind in a beautiful world

L' Aurora di Leyla

…a te che sei qui con me, confuso nel mio respiro, dove non esistono confini, dove ogni silenzio è musica.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Gli Amabili Libri

𝑖𝑙 𝑏𝑙𝑜𝑔 𝑑𝑖 𝐹𝑟𝑎𝑛𝑐𝑒𝑠𝑐𝑎 𝑂𝑡𝑡𝑜𝑏𝑟𝑒

" i cunti"

Racconti e conversazioni dal Salento

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

Come Si fA A SPIEGARE IL MARE A CHI VEDE SOLO ACQUA?

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

SIGNORASINASCE by Stefania Diedolo

Si finisce sempre per dare il bacio della buonanotte alla persona sbagliata. Arthur Bloch

La Metamela

Nella citta’ della moda e degli aperitivi....e in un mondo dove se non ti sposi e non fai figli ti considerano «strana» come sopravvive una single?

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

MiSCRI20

"scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre"

Pensieri lenti

idee spunti testi saggezza poesia

52settimanediorganizzazione

Obiettivo: organizzazione! Voglio avere una casa ordinata, pulita e mia, a basso costo e col massimo rispetto dell'ambiente

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: