Archivi Blog

Quell’incredibile voglia di Amare

Voler bene, amare qualcuno è la cosa più difficile al mondo. Non perchè Amare sia difficile. Anzi. Questa è davvero la parte più semplice. E’ quell’impulso inarrestabile che ci spinge in una determinata direzione e che non puoi controllare. Non puoi gestire. Devi solo andare. Devi solo lasciarti andare. E il problema è proprio questo: quando ti lasci andare, metti a nudo tutto di te. La tua anima. I tuoi pensieri. I tuoi sorrisi. I tuoi attimi. E soprattutto la parte più delicata di te che, solitamente, tieni più riparata. Protetta dal dolore. Dalla sofferenza. Da tutti quei fattori esterni che sanno sbilanciare il tuo equilibrio. Ed è proprio a questo punto che viene il difficile. Esserti esposto, ti rende vulnerabile. Sprovvisto delle tue barriere. Di quelle corazze che proteggono il tuo cuore, la tua anima. E ora? Ora, ci sono due alternative. Ti va bene. La tua vulnerabilità paventata all’esterno, viene protetta da quella persona a cui l’hai affidata. Ti va male. E la tua vulnerabilità diventa il punto più complesso della tua esistenza. Per questo Amare non è facile, pur essendo la cosa più semplice e spontanea da fare. Oggi, riflettevo sulle persone che mi circondano. Sulla gelosia. Sul possesso. Sulla paura. E so che, nella mia vita, ci sono poche persone che abitano il mio cuore, ma so anche che quelle persone sanno fare di me un tesoro e soprattutto, pur amandomi, mi lasciano completamente libera di essere, di amare, di condividere. Non mi trattengono. Non mi spingono. Mi lasciano libera di essere, semplicemente, me stessa. Gg

Questa estate pensavo di fare una normale vacanza, invece …


Q
uesta estate pensavo di fare una normale vacanza. Mi sono trovata a fare un VIAGGIO. Un VIAGGIO di scoperta. Scoperta del luogo dove sono stata. Scoperta delle persone che ho incontrato. Ma, soprattutto scoperta di ME STESSA. Sono tornata a casa con un bagaglio più carico di quando sono partita. Ma non erano vestiti. Era “solo” la mia “consapevolezza”. Sono diversa. Mi sento diversa. Sorrido di più (sì è possibile :D) mi sento più leggera (e non parlo del peso fisico) più LIBERA o se volete, semplicemente LIBERA. Soprattutto FELICE. Carica di SPERANZA ma non quella che conduce all’ILLUSIONE ma quella che ti fa essere OTTIMISTA con realismo. Sono PROPOSITIVA. Sono “diventata ordinata” ma soprattutto mi sento CAMBIATA. Sono totalmente cambiata. Sono SERENA, più SERENA … e ho portato con me una STORIA ricca di personaggi  (il problema è trascriverla eh eh) … ho visto persone di diverse etnie convivere pacificamente. Ho visto persone mano nella mano, ho visto coppie, famiglie, persone “da sole” a scrivere racconti, storie, ovunque, sui prati, su una panchina, su un ponte, all’aeroporto. Ho parlato il linguaggio “del silenzio”.

Ho visto l’ordine, nonostante le diversità. Ho visto capelli di ogni colore. Ho visto occhi che non si stupivano. Ho visto calore, nonostante il “freddo”. Ho respirato gentilezza. Talvolta curiosità, ma era più la mia. Ho “sentito” un mondo in cui da sempre spero, possibile. Un mondo realizzabile. Ho visto bagni lindi, a ogni angolo. Ho visto gente che lavora col sorriso. Ho visto anche gente che parlava una sola lingua e questo è male … E’ necessario conoscere e parlare più lingue per non sentirsi isolati. Per capire e per farsi capire. Ho visto forme d’arte esprimersi in ogni modo e in ogni momento. Ho visto biciclette e pedoni circolare in libertà, senza correre il rischio di trovarsi travolti da un’auto, ho visto semafori in cui il giallo non indica solo “sta arrivando il rosso” ma anche “sta per arrivare il verde” … Ho salvato un libro “abbandonato”, in una piccola, in apparenza, ma carinissima libreria. Scritto in tedesco. “Il cammino di Santiago”. Ma un giorno saprò il tedesco, e lo potrò leggere anche in tedesco. Questo è il mio proposito, visto che sono sicura, tornerò nel luogo dove è cominciato il mio cambiamento … E ora so anche qual è il lavoro che fa per me (lo sapevo già, però … rinfrescarsi la memoria non fa mai male).

Inserisci un’istantanea nella tua vita

Mi “inquieta” la superficialità ma mi diverte “l’istantaneità” … tutto richiede tempo … prendiamoci del tempo per “riflettere” … a volte è più che “necessario” …

E’ inevitabile

E’ una cosa incredibile…scoprire…nelle “piccole pieghe” della vita quanto c’è da imparare anche dai “fatti” che spesso, per “disprezzo” o perchè li reputiamo “distanti” dal nostro modo di agire e/o pensare, teniamo ben lontani dal nostro mondo…

Eppure, per quanta distanza si metta negli eventi … essi, inevitabilemente ci “vengono incontro” … non rimane altro da fare che osservare, tacere, stupirsi e IMPARARE …

Riflessioni di un’anima in continuo “ascolto” … anche se a volte, si assopisce un pò. Ma quando si sveglia 😀

Un sorriso e buona serata. Gg

La tua verità si completa solo con la mia

Non è semplice comprendere le nostre diversità
Siamo tesi a far prevalere il nostro “buonsenso”
la nostre “ragioni”
Quando invece ognuno di noi
vive nella vita diverse esperienze
che ci rendono unici
dissimili gli uni dagli altri
ma con le medesime possibilità
e opportunità

In fondo
Ognuno di noi è custode di una parte della verità, a seconda della sua esperienza di vita” By Gg

L'Iride News

Beautiful mind in a beautiful world

L' Aurora di Leyla

…a te che sei qui con me, confuso nel mio respiro, dove non esistono confini, dove ogni silenzio è musica.

Opinionista per Caso2

il mondo nella fotografia di strada di Violeta Dyli ... my eyes on the road through photography

Gli Amabili Libri

Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto. Io sono orgoglioso di quelle che ho letto.

" i cunti"

Racconti e conversazioni dal Salento

LA PAGINA DI NONNATUTTUA

Come Si fA A SPIEGARE IL MARE A CHI VEDE SOLO ACQUA?

elinepal

Mi ci mancava solo il Blog

SIGNORASINASCE by Stefania Diedolo

Si finisce sempre per dare il bacio della buonanotte alla persona sbagliata. Arthur Bloch

La Metamela

Nella citta’ della moda e degli aperitivi....e in un mondo dove se non ti sposi e non fai figli ti considerano «strana» come sopravvive una single?

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

MiSCRI20

"scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre"

Pensieri lenti

idee spunti testi saggezza poesia

52settimanediorganizzazione

Obiettivo: organizzazione! Voglio avere una casa ordinata, pulita e mia, a basso costo e col massimo rispetto dell'ambiente

vagone idiota

Spesso un treno é un teatro mobile.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: